Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom10222017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Alaskan Malamute

Alaskan-Malamute

Questa razza canina fa parte del gruppo 5 della classificazione creata dalla Federazione Cinotecnica Internazionale. È una specie primitiva e spitz.

Il nome del gruppo di riferimento è "Cani del Grande Nord", al quale appartengono anche la razza Groenlandese, la Siberian Husky, l'Esquimese e tante altre abbastanza popolari. I tratti somatici tra gli esemplari del gruppo sono molto simili.

L'Alaskan Malamute è una razza molto nota per via dei tanti romanzi e storie diffuse che vedono come protagonisti proprio questi cani scelti per trainare le slitte.

Non si sa con certezza né l'origine né la provenienza, si suppone sia appartenente agli Stati Uniti d'America.

Una valida suddivisione è stata proposta dal Kennel Club per cui esistono 4 gruppi diversi dei cani del Nord, uno di questi è proprio l'Alaskan Malamute.

Il nome proviene dalla tribù Mahlemutes, insediatasi nella parte nord- occidentale dell'Alaska. Questa popolazione era particolarmente vicina alla specie canina descritta. Una volta che gli Europei si trasferirono in questa parte del Mondo cominciarono a servirsi dell'Alaskan Malamute per il trano con le slitte e per le varie consegne.

La loro funzione motrice venne subito apprezzata e da allora sono conosciuti per questo motivo. L'Alaskan Malamute possiede tanti records di velocità per il traino e nel 1935 venne riconosciuta come razza internazionale.

La taglia è medio-grande ed è morfologicamente un lipoide. Il suo corpo è robusto e ponderoso, possiede una folta pelliccia che lo protegge dalle intemperie. Il pelo è un elemento che permette di riconoscerlo in mezzo a tante altre specie e richiede una toilettatura minima.

L'altezza standard è di circa 63 cm tra i maschi con un peso tra i 38 kg ed 58 kg e 33 kg circa le femmine. Il torace è profondo e il tronco abbastanza robusto. I lombi sono muscolosi così da trainare al meglio la parte posteriore del corpo.

La testa è larga, il cranio tende a essere più largo nella parte vicina alle orecchie e affilandosi vicino agli occhi. Le guance sono appiattite ed i denti sono grossi.

Il collo è solitamente grosso e leggermente arcuato mentre le orecchie sono moderatamente grandi. Gli occhi hanno la caratteristica forma a mandorla e di colore scuro.

Gli arti anteriori sono in appiombo sino alla sede dei metacarpi mentre i posteriori sono molto muscolosi. Gli arti devono entrambi essere forti ed avere forte potenza propulsiva. La coda è coperta di pelo e quando il cane è a riposo resta sopra la schiena. Come già detto, il pelo è piuttosto fitto ed abbondante.

I tipici colori dell'Alaskan Malamute sono il grigio e il nero comprese le varie sfumature. Ci sono alcune parti che presentano sempre una colorazione bianca come ad esempio le zampe e gli arti inferiori.

Ecco alcuni dei difetti più riscontrabili nella specie: la coda corta oppure troppo alta, così come le orecchie che a volte scendono in basso. Ancora, il cripto o monorchidismo, il prognatismo, il pelo troppo corto e così via.

L'Alaskan Malamute è una razza affettuosa e fedele, ideale e devoto compagno. È facilmente addestrabile, non ha problemi di adattamento climatico. Il padrone non troverà difficoltà nel comprendere le sue esigenze.