Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Gio02222018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Come prevenire l'aggressività

cane-aggressivo

I cani non sono cattivi, diventano aggressivi in determinate circostanze (perlopiù nuove) e sempre per una specifica ragione, soprattutto in caso di paura e tensione.

Il modo migliore per evitare che il cane, sin da cucciolo, diventi aggressivo è aiutarlo ad evitare, o a tollerare, le circostanze in cui c'è possibile tensione. E’ necessario, pertanto, essere in grado di riconoscere quei segnali che indicano timore nell’animale.

Non serve che si verifichi un episodio traumatico, poiché il cane sperimenta la paura soprattutto quando non gli si dà la possibilità di socializzare con le altre persone: se l’animale non avrà contatti con adulti e bambini, non sarà abituato ai loro gesti di affetto e alla loro presenza, vedendoli sempre come una fonte di minaccia.

Inoltre, è stato dimostrato come i cuccioli di alcune razze siano più sensibili alle conseguenze di un’errata socializzazione, facendo notare come anche i fattori genetici (e non solo le esperienze delle prime settimane di vita dell’animale) possano influenzare lo sviluppo dell’aggressività da paura.

Un altro suggerimento consiste nell’esporre il cucciolo a rumori o situazioni che potrebbero intimorirlo, così da fargli superare questo genere di paure prima che diventi adulto. In questo modo, il cane non avrà timore di oggetti particolarmente rumorosi, del traffico, degli estranei, perché faranno parte della sua vita quotidiana.

Il contatto con gli altri, come accennato in precedenza, è particolarmente importante per il cucciolo e deve essere sperimentato fin dai primi mesi di vita. E’ necessario, tuttavia, che questi nuovi contatti non lo spaventino, ad esempio con dimostrazioni d’affetto eccessive. E’ fondamentale che il cane si abitui anche alla vicinanza e alla presenza dei bambini, ma, essendo questi particolarmente esuberanti, soprattutto quando si tratta di coccolare o giocare con un cucciolo, è bene che gli incontri siano brevi, così da dare modo al cane di riposare.

Quando mordere è un gioco

I cuccioli, abituati a giocare con i propri fratelli soprattutto attraverso i morsi, vorranno sperimentare il medesimo gioco anche con gli esseri umani. E’ necessario cercare di contenere questo tipo di comportamento, magari sviando l’attenzione del cane dalle mani ai giocattoli, facendo in modo che si abitui a mordere oggetti piuttosto che persone.

Se il cucciolo insiste, desideroso di mordicchiare le mani in seguito a carezze e attenzioni, sarà bene chiudere la mano a pugno per rendergli difficile morderla, offrendogli però un giocattolo come sostituto, agitandolo intorno a lui così da attirarne l’attenzione. Trascorrerà poco tempo prima che il cane preferisca il giocattolo alle dita.

Ciò che ha imparato da cucciolo, sarà il suo comportamento da adulto, quindi bisognerà essere fermi su questo punto: se ringhia o tenta di mordere la mano quando gli si porge un giocattolo, o addirittura se salta addosso a un bambino mentre stanno giocando, sarà il caso di sospendere senza indugio il gioco e allontanarsi portando via il giocattolo. Così facendo, il cane imparerà che il suo comportamento ha causato la fine del divertimento e per questo motivo rifletterà prima di ripeterlo in futuro.