Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom11192017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Corvo Imperiale

Nel mondo degli uccelli, i Corvi Imperiali (Corvus corax) sono campioni di acrobazie aeree. Non è possibile competere con loro, un Corvo può volteggiare un numero di volte pari alle vette delle Alpi e dei Pirenei.

Il Corvo Imperiale ha le dimensioni di una poiana ed è il più grande dei corvi. Per questo, non può essere confuso con una comune Cornacchia nera che altrimenti vi assomiglierebbe a prima vista. Piume e becco del Corvo Imperiale sono infatti anch'esse completamente nere.

Corvus-corax-3Se abbiamo la possibilità di vederlo, è il più delle volte quando è in volo. Ed è questa caratteristica che lo differenzia da tutti gli altri corvi. Il Corvo Imperiale è l'unica specie di questa famiglia a possedere una coda così conica. Non ci si può certo sbagliare se l'uccello allo stesso tempo emette il suo tipico ed insolito verso roco e gutturale CRO ... RROK ... ROK.
Se si presenta l'occasione di ammirare questo possente uccello, sarebbe un peccato non essere in grado di identificarlo. In Alsazia e Lorena restano ancora rari. Nel 2006 quando venne fatto un inventario su tale specie, il numero variava dalle 30/40 coppie. Un numero di individui da considerarsi sedentario, al quale aggiungere progressivamente di tanto in tanto individui passeggeri.

Il Progressivo ritorno, da più di 30 anni, del Corvo Imperiale in Francia è incoraggiante. Dopo essere stato classificato come piuttosto abbondante nella prima metà del XIX secolo, era successivamente scomparso nei monti e sedentarizzato lì. Sono diventati anche molto più rari nelle loro roccaforti tradizionali nelle principali catene montuose francesi oltre che ad alcune coste della Bretagna, dove le falesie costiere sono l'equivalente delle loro amate rocce di montagna, dove a questi impressionanti uccelli piace costruire i loro nidi su ripide sporgenze sullo strapiombo .

Corvus-corax-4Ora che godono di una completa protezione, la specie ha rafforzato la sua densità nella maggior parte delle regioni già da prima occupate oltre che ad estendere la propria area abitativa.

Come tutti i corvi, i corvi imperiali sono onnivori, ma con una preferenza per le grandi e piccole carogne. Nei loro "feudi" da 30 a 50 km2, questi uccelli sono impegnati per la maggior parte del giorno a scorgere corpi e resti di animali selvatici e domestici. Quindi sono felici di far "festa" con i resti di prede appena morte

Tuttavia, i corvi imperiali sono anche predatori di bestiame vivo, in particolare se ferito o malato: ricci, conigli, roditori ecc.

Essi hanno a tutti gli effetti le abilità motorie dei rapaci: potente volo d'attacco intervallato da planate con durata variabile, lunghi voli nelle ascendenze termiche e ali ferme in immersioni fulminee.

Ancora più sorprendenti e misteriose sono le affascinanti acrobazie che hanno l'abitudine di eseguire. Quasi tutte le figure classiche di volteggio aereo vengono eseguite, candele, volteggi e soprattutto la straordinaria planata dorsale, ali spiegate e ventre all'insù. 

Corvus-corax-2