SPOT
Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1

    Allevare cavalli fin da puledri

    Salve a tutti, ho letto una discussione simile sull'addestramento di cavalli, ma volevo dei chiarimenti più specifici da chi se ne intende.
    Tanto per cominciare mi presento: monto cavalli già addestrati o comunque da cambiare o migliorare soprattutto, come una cavalla che faceva monta west alla monta inglese, o una cavalla che veniva montata da bambini ad una cavalla che stava a contatto con tossico-dipendenti e per finire ad un vecchio cavallo che sapeva il fatto suo e mi sgroppava come un puledro. Io faccio monta inglese da diversi anni presso il centro equestre La Gabbianella di Melfi.
    Non ho mai avuto un cavallo tutto mio, ho sempre montato cavalli degli altri, ma prima o poi almeno uno lo avrò.
    Siccome però ciò che insegna in non è sufficiente e in rete non c'è molto volevo sapere consigli su qualche guida dettagliata di come crescere una cavallo. Ho pensato che a questo punto sarebbe bellissimo crescere un cavallo prima che venga allevato, perchè così posso farlo io, in base a quello che voglio ottenere. Il mio primo provvedimento è quello di cercare un vasto terreno pianeggiante, e poi sò cosa voglio ottenere, ma non come arrivarci. È bello avere e veder crescere un cavallo dai primi mesi, o massimo un anno. Alla fine voglio mettergli la sella e continuare poi a fare quello che ho sempre fatto: monta inglese e magari salto ostacoli, ma non mi interessa molto ancora, ciò che mi piacerebbe è avere un cavallo e prendermene cura. Passeggiare in un boschetto ecc... Nel frattempo mi converrà avere un'altro cavallo da montare per non dimenticare. Però ciò che effettivamente moi occorre è una guida completa e dettagliata per allevarlo e mettergli la sella. Altra cosa importantissima tutti i costi e le leggi al riguardo considerando che non voglio allevare cavalli a scopo commerciale e senza costituire alcuna impresa agricola

  2. #2
    Ciao Antonino, sai quello che chiedi non è che lo trovi scritto, o meglio la realtà è molto differente dalla teoria.
    Crescere un puledro è una cosa bellissima, lo vedi cambiare ogni giorno e soprattutto puoi instaurare con lui un rapporto unico che ti servirà quando sarà più grande.
    Però dovresti avere una fattrice in modo da poterlo seguire dalla nascita perchè averlo a 6 mesi comunque non è la stessa cosa

  3. #3
    Si certo hai ragione, occorrerebbe una fattrice, anche perchè il puledro all'inizio deve stare con la madre e quindi! Nel frattempo la fattrice può essere montato. Ottimo, ma a parte tutto ciò che sô ( http://www.acavallo.net/i-primi-anni...-il-benessere/ ) sò anche che ci sono molte altre cose da sapere e i libri e tutto ciò che ho letto non bastano, ecco perchè cerco qualcosa di completo! In particolari mi interesserebbe sapere tutte le note legali e qualcosa di costi.

  4. #4
    ciao! dunque duenque,.... argomento davvero interessante! Dal mio punto di vista allevare un cavallo è difficile sotto molti aspetti! Intanto bisogna avere ottimo occhio con i cavalli e tanta esperienza, perché gestire un puledro non vuole solo dire addestrarlo, ma anche sapere riconoscere se sta male e se è pronto fisicamente per quello che gli chiedi di fare (es se è abbastanza sviluppato per mettere la sella e portare pese, se ha le gambe sane, perchè i primi segnali di problemi non si colgono sempre dalle zoppie, e quando zoppicano è troppo tardi)... Poi bisogna saper riconoscere 'indole del cavallo e e qual'è il sistema e il tempo di addestramento più adatto l soggetto (ricordiamo che i libri e le guide parlano in generale, ma che ogni cavallo è diverso dall'altro).
    Per quanto riguarda i costi disogna considerare come lo vuoi nutrire! Innanzitutto il fieno è indispensabile, poi ai puledri sarebbe meglio dare integratori di diverso tipo per aiutarli nello sviluppo, e un mangime ben bilanciato.
    Per gli aspetti legali avere un cavallo non è un problema, basta avere un passaggio di propietà valido, se invece lo vuoi tenere a casa devi avere un box o comunque uno stallo con tutti gli accorgimenti necessari per farlo star bene (perchè i malintenzionati potrebbero sempre mandare un ispezione usl per gli scarichi per le urine e il controllo del box, oppure i carabinieri per il permesso di edificare del box).... Quindi ci sono un sacco di aspetti da valutare, fai molta attenzione.

  5. #5
    Ti segnalo questo opuscolo sulla "detenzione degli equini" scritto dal ministero della salute, con tutte le norme da seguire per non essere perseguibili dalla legge in caso di ispezione
    http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_o...3_allegato.pdf

  6. #6
    Ciao Antonino, veder crescere un puledro è bellissimo, specie se hai già una fattrice e scegli tu stesso chi sarà il padre del tuo futuro puledro (ti segnalo gli amici di Equine Evolution http://www.equine-evolution.com che vendono seme congelato prettamente di razze da equitazione all'inglese e gli amici di http://www.infoalpartners.com/ dove trovi alcuni tra i più grandi campioni QH del mondo, per l'equitazione americana quindi).

    Puoi anche (cosa a mio modesto parere migliore) affidarti a degli allevatori rinomati ed esperti nel settore (per l'equitazione inglese ad esempio puoi visitare http://www.allevamentodeifolletti.it/ del Dottor Salvatore Merendino, dove troverai soggetti meravigliosi. Comunque, una volta che finalmente arriveresti ad avere un puledro, dovresti poi domarlo, puoi visionare due canali video (Francesco Vedani http://www.youtube.com/watch?v=6h4GyRBN0KQ) e (Onofrio Carrubba Toscano http://www.youtube.com/watch?v=ERTIo...feature=relmfu) dove trovi qualche concetto.

    Ad ogni modo la doma, dolce o classica che sia è una cosa molto impegnativa e richiede esperienza, se un puledro di due anni ti da un calcio rischia di farti seriamente male, inoltre il cavallo per natura non ha quella sicurezza che trovi nel cane o nel gatto, questo perché il cavallo è un predato, una preda cioè, quindi ha per natura paura. Ogni cavallo poi è diverso da un altro, una volta una persona che incontrai ad una fiera mi disse che ogni cavallo è perfetto se ne conosci i difetti :-). Riassumendo ritengo che se hai abbastanza esperienza con i cavalli (almeno un paio d'anni), con l'affiancamento di un domatore serio e rinomato, puoi assisterlo mentre doma qualche puledro e pian piano provare anche tu sempre in sua presenza e con il suo aiuto, ma mai da solo.

    Ho visto molte persone inesperte usare violenze gratuite sui cavalli, sbagliando persino cose basilari dettate addirittura dal buonsenso, cosa che mi aveva portato ad allontanarmi per anni da questo meraviglioso mondo, fatto per fortuna, anche da persone che non smetteranno mai di insegnarti cose nuove, per tutto il tempo che le conoscerai.

  7. #7
    Ci sono delle regole che variano da regione a regione, a parte le cose di base uguali in tutta Italia ( ad esempio il microcip che va riportato nel passaporto) dovresti chiedere alla Asl di competenza del tuo territorio così sarai più tranquillo

  8. #8
    ciao
    non c'é cosa piú bella che vedere il tuo cavallo fin dal suo primo giorno.
    il legame che si crea é completamente diverso da qualsiasi altro rapporto che hai mai avuto con altri cavalli, questo é garantito.
    se per caso riesci ad averlo a casa tua poi non ci sono paragoni.
    chiaramente devi avere una cavalla e rinunciare a montarla durante un po di tempo circa un anno e mezzo
    poi quando il puledro ha circa un'anno puoi incominciare ad uscire a fare piccole passeggiate con la madre e il figlio che cosí potrá incominciare a vedere il mondo al di la dello steccato.
    ci vuole un po di pazienza per aspettare ma ti assicuro che non c'é niente di meglio di un cavallo allevato da te fin dai primi giorni.
    se vuoi vai a vedere le mie foto penso che spieghino di piú delle parole
    ciao

  9. #9
    Ho letto il documento del ministero della salute proposto da SEI, molto interessante, questa è buona parte di quello che cercavo, ma mi serve altro.
    Ascoltandovi mi avete fatto venire ancora di più la voglia, voglia di cominciare subito, però mi stò cercando di rendere conto di eventuali difficoltà che all'inizio non calcolavo. Certo rispettare tutti i parametri imposti dalla legge è una cosa complicatissima a questo punto è fondamentale l'impiego di esperti nei singoli settori: architettura, diritto, veterinaria ecc...
    Cercherò di trovare quanto prima qualche soluzione temporanea e solida che mi garantisca la migliore formazione di conoscenza e esperienza. Sarà quasi impossibile e stavolta non ci sono pochi dubbi!
    Però se non riuscissi io che oltre a piacermi i cavalli ho proprio la passione da tanti anni e per fortuna ne so già qualcosa, allora vuol dire che tutti coloro che ne vorrebbero avere uno non lo avranno MAI.
    Le prime cose che si pensano che bisogna darlo a mangiare, come se fosse quello il problema. Noi mangiamo, devono mangiare regolarmente anche loro. È vero: averlo sotto casa è fin troppo comodo, ma se si ha la casa in campagna e non in un centro abitato dove non c'è ombra di verde.

  10. #10
    hai ragione se non hai una casa in campagna o dei terreni dove mettere il puledro é complicato.
    potresti sicuramente comprarti un puledro di 6/8 mesi e crescerlo come vuoi tu, ma non puoi pretendere di farlo crescere in un maneggio dove molte volte non hanno paddok e pascoli per farlo crescere in libertá per lo meno nei suoi primi anni di vita, quindi prima di tutto devi trovare un posto ideale per allevare il tuo piccolo amico poi penserai al resto.
    Buona fortuna


Chi Ha Letto Questa Discussione: 0

Attualmente non ci sono utenti da elencare.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05:04 PM.
Powered by vBulletin® Version 4.2.0
Copyright © 2017 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.
vBulletin Skin By: PurevB.com
floatcontainer qrcontainerlifloatcontainer qrcontainer