Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom10222017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

I cani e l'alimentazione casalinga

alimentazione-casalinga

In molti sono a decidere di nutrire il proprio amico a quattro zampe con un’alimentazione casalinga, scegliendone la razione e cosa dargli da mangiare.

Prendendo la decisione di alimentare il cane con un’alimentazione casalinga, è importante però tenere bene a mente alcuni buoni consigli: innanzitutto è assolutamente sconsigliato rifilare al cane i nostri avanzi. Se si ha qualche dubbio in merito alle giuste porzioni o agli alimenti da preparargli, il veterinario sarà in grado di chiarirli, tenendo conto delle condizioni fisiche del cane e dell’attività motoria quotidiana.

Il cane ha bisogno di proteine contenute nelle carni bianche o rosse e di carboidrati di origine vegetale che si trovano nelle verdure, nei cereali, nel pane secco, nella pasta e nel riso; anche il pesce, le uova e il formaggio magro sono alimenti che contengono le giuste proteine e possono essere serviti all’animale al posto della carne.

Alimenti

La carne non può mancare nella dieta del cane, ma è necessario che sia accompagnata da altri alimenti; è importante che non sia del tutto magra, ma che contenga una piccola parte di grasso. Per la cottura, si consiglia di cuocerla in acqua bollente e servirla poi tagliata a pezzettini piccoli o più grandi secondo la taglia.

Anche il pesce è un ottimo alimento per il cane, ma non deve essere mai servito crudo o contenente lische. È dato soprattutto ai cuccioli o ai cani adulti nel periodo estivo. Le ossa favoriscono la dentizione e sono ottime per la pulizia dei denti, il latte è indicato soprattutto per lo svezzamento dei cuccioli, tuttavia per i cani che non lo assumono abitualmente, non è facilmente digeribile.

I formaggi magri o gli yogurt sono ottimi per regolare il tratto intestinale, per cui è possibile fornirli una o due volte la settimana. Le uova dovrebbero essere mescolate agli alimenti e servite non più di due volte a settimane, sia crude sia cotte; tuttavia benché aiutino la crescita, per un cane adulto è sempre meglio consultare un veterinario.

Un’alimentazione casalinga non può essere priva di cereali che contengono proteine, vitamine, grassi e minerali, senza contare che sono altamente digeribili e non dovrebbero causare al cane nessuno problema. Anche la pasta e il riso sono ottimi alimenti, ma vanno serviti ben cotti e nel caso del riso, non sarebbe male lavarlo dopo la cottura così da evitare un eccesso di amido.

Particolarmente raccomandato nella dieta casalinga è il pane: contiene molti principi nutritivi, inoltre stimola la salivazione e fortifica le gengive. L’unico accorgimento sta nel servirlo vecchio di un paio di giorni o anche riscaldato al forno: in questo modo sarà più digeribile.

La verdura dovrà essere cotta per renderla maggiormente digeribile, ma poiché durante l’ebollizione si perdono gran parte delle vitamine, si può conservare l’acqua di cottura e magari riutilizzarla per cuocere la pasta o il riso. E’ bene non servire al cane grandi quantità di spinaci, lattuga, bietole o cicoria. Anche la frutta è un alimento consigliato ma solo se gradito all’animale. Da evitare assolutamente cipolle, cavoli, omogeneizzati per bambini e cioccolata.