Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Mar06272017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il boa arboricolo smeraldino

Boa Arboricolo Smeraldino

Il Corallus caninus, conosciuto comunemente col nome di  Boa arboricolo smeraldino o Boa smeraldino, è un rettile della famiglia Boidae che si trova nelle foreste pluviali di pianura nelle regioni amazzoniche, nel Sud America. Questi serpenti vivono nel nord del Brasile, nel Perù orientale, nel sud della Colombia, nel Venezuela meridionale, in Guyana, nell’Equador orientale e in Bolivia.

Il boa arboricolo smeraldino vive ad altitudini fino ai 1000 metri sul livello del mare, mediamente a 200 metri di altitudine. Essendo una specie arboricola, trascorre la maggior parte del tempo tra i rami degli alberi delle foreste pluviali. Nonostante siano arboricoli, di tanto in tanto scendono sul terreno per crogiolarsi al sole. Possono vivere in prossimità di corsi d’acqua e paludi ma non vicino al mare.

Il boa smeraldino possiede questo nome a causa della colorazione verde sulla superficie dorsale del corpo che è, per l’appunto, di un verde smeraldo. Molti esemplari posseggono delle macchie bianche lungo la linea mediana dorsale del corpo, anche se in alcuni individui tali macchie sono assenti. Alcuni boa arboricoli smeraldini possono avere il dorso di colore nero mentre i giovani hanno un colorito tra il marrone e il rosso. Questi boa possono crescere fino alla lunghezza di 2 metri e i maschi hanno, solitamente, dimensioni più piccole rispetto alle femmine ma sono maggiormente muscolosi.

I boa smeraldini trascorrono gran parte del loro tempo nelle umide foreste pluviali di pianura, vivendo nel fogliame degli alberi e degli arbusti. Durante il giorno rimangono inattivi, formando una bobina ellissoidale col corpo e la testa posizionata al centro. Sono dei predatori d’agguato e catturano le prede estendendosi dai rami.

I boa arboricoli sono predatori notturni e si nutrono di roditori, lucertole e piccoli mammiferi. Si sostiene che si nutrano anche di uccelli, ma tale informazione non è stata convalidata dalle analisi dei resti rinvenuti negli stomaci di questi serpenti. Questi animali sono dei predatori d’agguato, come detto, e lasciano pendere il capo dal ramo verso il terreno nell’attesa che una preda passi vicino.

I maschi, in presenza di una femmina, possono diventare competitivi e lottare tra loro, ma possono anche lottare se si ritrovano sullo stesso ramo. I maschi attaccano anche le femmine in procinto del periodo di accoppiamento.

Il Caninus Corallus è una specie vivipara, con un periodo di gestazione di 6-7 mesi. L’accoppiamento non avviene finché la femmina non raggiunge i 4 o 5 anni e il maschio i 3 o 4 anni. Possono partorire da 5 a 12 piccoli per volta, ma alcuni esemplari sono arrivati a dare alla luce fino a 20 piccoli per parto. Questi boa si riproducono, generalmente, ogni anno e la stagione dell’accoppiamento va da aprile a luglio. Gli esemplari maschi mettono in atto dei comportamenti di corteggiamento nei confronti della femmina e le si arrotolano intorno alla ricerca di un rapporto per lungo tempo prima di copulare.  

Le femmine investono molto nell’allevamento dei piccoli durante il periodo gestazionale ma non forniscono cure dopo la nascita.  

Non esistono dati circa la longevità dei boa smeraldini in natura ma in cattività un esemplare è sopravvissuto per oltre 15 anni. In generale, comunque, si ritiene che questi boa possano sopravvivere per circa 20 anni.