Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Gio02222018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il citello

citello

Il citello, nome scientifico spermophilus citellus, è un piccolo roditore appartenente alla famiglia delle Sciuridae; è conosciuto anche col nome di scoiattolo di terra europeo.

Il citello raggiunge le dimensioni di 20 cm circa, per un peso che oscilla dai 200 ai 400 grammi; il mantello è marrone scuro sul dorso e più chiaro sul ventre, mentre il mento e la gola sono di colore bianco e la coda presenta delle venature nere.

Come accade per tutti i roditori, anche gli incisivi del citello crescono continuamente; possiede zampe corte e orecchie piccole. E’ dotato di tasche guanciali di cui si serve per trasportare il cibo da un luogo all’altro. In media, il citello vive dai 5 ai 6 anni.

Diffusione e Habitat

 Questo piccolo roditore è originario delle regioni dell’Europa centro-orientale: è possibile trovarlo in Austria, Repubblica Ceca, Bulgaria, Grecia, Germania, Macedonia, Ungheria, Polonia, Serbia, Romania, Slovacchia, Ucraina e Turchia. Abita le grandi praterie, nei pressi di fiumi e corsi d’acqua.

Abitudini e Alimentazione

Il citello è un animale molto agile e vivace, dal carattere docile e tranquillo: questo lo rende anche un ottimo animale da compagnia, poiché nemmeno teme la vicinanza dell’uomo.

Vive in tane che scava nel terreno, costituite da diverse stanze, ognuna col proprio scopo: una per dormire, un’altra per immagazzinare le provviste e ancora per altri bisogni. Quando arriva l’autunno e il citello cade in letargo, ricopre con del terriccio l’entrata della tana: i maschi sono i primi ad andare in letargo, risvegliandosi in primavera.

Il citello si nutre di foglie, radici, frutta, verdura, erba, fieno e semi, ma non di rado si ciba anche di qualche cavalletta così da sopperire alla mancanza di proteine.

Riproduzione

Con il risveglio dal letargo, ha inizio la stagione degli amori: il citello raggiunge la maturità sessuale intorno ad un anno di vita e l’accoppiamento avviene in maniera molto rapida. La gestazione dura circa 23 giorni, tempo in cui la futura madre preparerà il nido, costituito da fieno e corteccia e pieno di provviste che serviranno alla femmina nei giorni subito precedenti al parto.

Verranno alla luce dai 3 agli 8 piccoli del peso di 6 grammi circa: alla nascita i cuccioli sono privi di mantello e hanno gli occhi chiusi. Dopo circa 4 giorni, iniziano a ricoprirsi di pelo e resteranno nella tana per circa un mese, accuditi dalla madre.

Allevamento

Vista la sua docile indole, il citello è considerato un ottimo animale da compagnia. La vita in cattività sarà, però, molto diversa da quella in natura, a cominciare dall’alimentazione che dovrà essere parecchio limitata. Il piccolo roditore, difatti, condurrà una vita molto più sedentaria e una dieta controllata gli eviterà il rischio di obesità.

Nella gabbietta del citello non dovrà mai mancare il fieno, di cui non solo si nutre ma che utilizza per costruirsi la tana. Avrà bisogno di acqua a temperatura ambiente, da cambiare ogni giorno. Tra i cibiconsigliati vi sono l’indivia, la cicoria, le carote, le mele sbucciate, le pere e le banane; in commercio sono reperibili mangimi pensati per la sua dieta.