Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Mar07172018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il colubro reale

colubro reale

Il colubro reale (lampropeltis getula) è un serpente facente parte della superfamiglia degli henophidia. Un esemplare adulto di questo colubro può misurare tra il metro e i due metri; per quanto concerne il peso di tali serpenti si possono incontrare esemplari di piccola taglia che pesano poco meno di 300 grammi ma i colubri reali di più grandi dimensioni possono arrivare a oltre 2 kilogrammi.

Questo serpente popola gli Stati Uniti d'America occidentali e meridionali oltre che il Messico settentrionale.
Il colubro reale presenta una notevole varietà di colori e disegni. Molti erpetologi dividono la specie in sette sottospecie e alcuni sostengono che in totale se ne dovrebbero contare addirittura dieci. Per rendere le cose ancora più complicate, alcune sottospecie, come il colubro reale della California, hanno più d una forma.

Riportiamo qui alcune delle sottospecie maggiormente distinguibili per le loro colorazioni e per la loro diffusione. Il lampropeltis getula californiae è la sottospecie presente in California che può avere il corpo grigio scuro con fasce panna oppure il corpo marrone con una striscia bianca.

Cosa strana è che in una spessa nidiata possono nascere esemplari con entrambe le forme di questo colubro. Il lampropeltis getula nigrita, anche detto colubro nero del Messico, nella sua forma più pura è completamente nero ma può presentare tracce sbiadite di un disegno a fasce nel primo periodo di vita. È una delle sottospecie più belle ed è un animale domestico molto diffuso. Il lampropeltis getula splendida è un colubro reale deserticolo dell'Arizona che è attivo solo per un breve periodo dell'anno quando il clima è mite e possiede squame lucenti e macchie gialle su di un corpo prettamente nero.

In generale il colubro reale è un possente costrittore che caccia la preda attivamente, spesso addirittura penetrando nelle tane dei roditori. Si ciba anche di uccelli sauri, rane e serpenti, compresi quelli velenosi, al cui morso è immune. Benché di abitudini prevalentemente terricole, questo rettile riesce ad arrampicarsi sulle piante più basse ed è anche un buon nuotatore.
Nel caso venga minacciato, principalmente da uccelli predatori e mammiferi, il colubro reale sa mordere vigorosamente e, quando viene catturato, può tentare di imbrattare l'aggressore con le feci.

È attivo di notte o di giorno a seconda del periodo dell'anno e dell'area geografica in cui vive e nelle regioni settentrionali ha un letargo più lungo rispetto a quanto si possa riscontrare in caso popoli le zone meridionali del suo habitat.
L'accoppiamento comporta che il maschio strisci lungo il dorso della femmina e le afferri saldamente il collo fra le fauci.

Le femmine depongono le uova in seguito ad un periodo di incubazione che varia dai 2 mesi ai 5 mesi e sono in grado di deporre 12 (eccezionalmente fino a 20) uova al tepore della vegetazione in decomposizione, del legno in disfacimento o di camere sotterranee. I piccoli misurano solamente dai 30 ai 35 centimetri e sono in grado di sopravvivere in cattività, in media, oltre i 25 anni.