Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab08182018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il gatto marmorizzato

Gatto Marmorizzato

Il gatto marmorizzato, nome scientifico pardofelis marmorata, è un piccolo felino selvatico appartenente alla famiglia delle Felidae.

Le dimensioni del gatto marmorizzato sono molto simili a quelle di un semplice gatto domestico: raggiunge una lunghezza che varia dai 45 ai 62 cm, per un peso compreso tra i 2 e i 5 kg; possiede però una coda più lunga, 35-55 cm circa, e notevolmente più folta che in genere usa come contrappeso. Il manto è caratterizzato da macchie e striature particolari: il colore base va dal giallo chiaro al grigio brunastro, schiarendosi sul ventre, mentre sulle zone inferiori, sulle zampe e sulla fronte sono presenti macchie scure; la coda è ricoperta di strisce così come lo sono il collo e il dorso, infine dietro le orecchie vi sono delle fasce bianche. Il gatto marmorizzato possiede dei grossi piedi e canini molto grandi, tipici dei grandi felini.

Gli studiosi ne riconoscono due sottospecie: la pardofelis marmorata marmorata e la pardofelis marmorata charltonii. La prima è diffusa dal Myanmar alla penisola malese, a Sumatra e nel Borneo mentre la seconda è originaria di Myanmar settentrionale, Sikkim, Darjeeling e Nepal. Analisi genetiche hanno dimostrato che il gatto marmorizzato è un parente stretto del gatto dorato asiatico e del gatto dorato del Borneo.

Il gatto marmorizzato viene avvistato raramente nel suo habitat naturale, per questa ragione è stato poco studiato dai ricercatori di tutto il mondo. E’ stata comunque stimata una popolazione che comprende circa 10.000 esemplari adulti, ma purtroppo le foreste da loro popolate continuano a restringersi sempre di più a causa dell’uomo: la IUCN ha classificato il gatto marmorizzato tra le specie vulnerabili.

Gli unici gatti marmorizzati registrati nel sistema informativo internazionale delle specie (ISIS) sono una coppia ospitata presso un centro di riproduzione degli Emirati Arabi Uniti.

Distribuzione e Habitat

Il gatto marmorizzato è diffuso nelle regioni tropicali dell'Indomalesia, dalle colline nepalesi all'Himalaya, alla Cina sud-occidentale, nonché sulle isole di Sumatra e del Borneo. Come habitat ideale, predilige le foreste tropicali, dove siano presenti sia alberi decidui sia sempreverdi; abitano territori a 1000-1200 m di altitudine.

Abitudini e Alimentazione

Si tratta di una specie attiva soprattutto nelle ore notturne e al crepuscolo, ma trattandosi di un animale molto raro e ritenuto estinto per diverso tempo, le informazioni che lo riguardano non sono molte. Questo piccolo felino si ciba prevalentemente di uccelli, scoiattoli, roditori e rettili, tutti animali che individua e uccide nella foresta.

Riproduzione

Raramente il gatto marmorizzato si è riprodotto in cattività, ma è stato stimato che la gestazione della femmina dura tra i 66 e gli 82 giorni, al termine della quale vengono alla luce massimo due cuccioli che pesano tra i 61 e gli 86 kg. I piccoli aprono gli occhi intorno al dodicesimo giorno di vita, mentre durante il secondo mese iniziano a nutrirsi di cibo solido e ad arrampicarsi sugli alberi; raggiungono la maturità sessuale intorno ai 21 o 22 mesi e, almeno in cattività, raggiungono i 12 anni di vita.