Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Mer08232017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il microcebo pigmeo

Microcebo Pigmeo

Il Microcebus myoxinus, comunemente conosciuto col nome di microcebo pigmeo, microcebo di Peters o lemure topo di Peters, è un mammifero primate appartenente alla famiglia Cheirogaleidae che è endemico del Madagascar. 

Questo lemure topo vive nelle foreste decidue asciutte del Madagascar occidentale e occasionalmente nelle foreste secondarie come nelle foreste di mangrovie costiere. Passano gran parte del loro tempo in luoghi freschi e asciutti come le cavità degli alberi o tra i rami degli alberi che formano dei veri e propri nidi. Genericamente si trovano ad altitudini di 150 metri sul livello del mare a un’altezza di 14 metri da terra tra le chiome degli alberi.

Il microcebo pigmeo è il più piccolo primate esistente al mondo e misura tra i 12 e i 13 centimetri per un peso che varia dai 30 ai 55 grammi. Anche se i maschi e le femmine hanno dimensioni simili, le femmine sono più pesanti rispetto ai maschi per quasi tutto l’anno, tranne che nella stagione degli amori. I testicoli maschili hanno grandezze differenti nei vari periodi dell’anno e ingrossandosi durante il periodo degli amori fanno sì che i maschi divengano più pesanti delle femmine durante il periodo riproduttivo.

Il dimorfismo sessuale si esprime soltanto grande alla lunghezza delle orecchie, infatti quelle dei maschi sono più lunghe rispetto a quelle delle femmine. Questi lemuri topo sono simili nell’aspetto alla maggior parte dei primati primitivi. Hanno pellicce di color bruno-rossastro con un accenno di color crema nella zona inferiore del corpo. Hanno sopracciglia scure e orecchie fulve. La coda è due volte più lunga del corpo (compresa la testa) e il muso è relativamente corto e appuntito e le loro orecchie sono grandi e membranose. Hanno arti corti rispetto alla lunghezza del tronco e quelli anteriori sono più brevi rispetto a quelli posteriori; le mani di questi primati sono molto simili a quelle degli esseri umani.

I lemuri topo di Peters sono principalmente frugivori ma mangiano anche fiori e insetti. Mangiano principalmente frutta perché molte delle piante presenti nel loro ambiente producono tossine di protezione che permangono nelle foglie e possono essere letali.  

I microcebi pigmei sono notturni e corrono e saltano sugli alberi a quattro zampe. Non sono gregari e mangiano da soli. Occasionalmente, tuttavia, i maschi viaggiano insieme e ciò indica un comportamento non territoriale. Il loro sistema sociale è influenzato dalla predazione nonché dal numero limitato di piccole tane presenti nella foresta. I lemuri topo di Peters sono troppo piccoli per lottare contro altri grandi lemuri e roditori e le femmine dipendono dal possedere una tana così da allevare i loro cuccioli in sicurezza.

I maschi coprono un’area quattro volte più grande rispetto a quella delle femmine così da poter avere accesso a diverse compagne ricettive. Alcune femmine non mostrano alcun segno di calore durante il periodo riproduttivo mentre i maschi in questo periodo ingrossano i testicoli fino a farli diventare il 4% dell’intera massa corporea (questi animali hanno le dimensioni testicolari relative più grandi tra i primati). Questi animali sono promiscui e i maschi in seguito all’accoppiamento innestano un tampone di sperma così da avere la certezza di riprodursi e che i piccoli non siano di altri maschi.

I lemuri topo di Peters si accoppiano tra novembre e dicembre e tra maggio e giugno partorendo per ogni parto 1 o 2 piccoli. La gestazione dura dai 50 ai 62 giorni e i piccoli vengono svezzati entro i 60 giorni di vita.

Questi piccoli lemuri vivono generalmente  6-8 anni in natura.