Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab12162017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il pesce napoleone

PesceNapoleone

Il pesce napoleone, nome scientifico cheilinus undulatus, è un pesce d’acqua salata appartenente alla famiglia delle Labridae.

 

Il pesce napoleone ha un aspetto particolare: il corpo è molto grosso, alto e compresso, avente forma quadrangolare; raggiunge anche i 2,5 m per 200 kg di peso. La testa è grande e, negli esemplari adulti, presenta una protuberanza frontale che richiama molto il famoso cappello di Napoleone Bonaparte e da cui deriva il nome. Le pinne dorsale e anale si estendono all'indietro e sono appuntite, mentre quella caudale, di colore giallo, è ampia e dalla forma arrotondata. E’ un ottimo nuotatore.

La particolarità del pesce napoleone sta nelle labbra: sono molto grosse e carnose, su una bocca ampia e protrattile. La colorazione è verde-bluastra, con venature e puntini roseo - purpurei sul capo, mentre sui fianchi vi sono strisce verticali e ondulate; il corpo è rivestito di scaglie dalle diverse sfumature che rendono questo esemplare tra i più belli e caratteristici della barriera corallina. La colorazione è leggermente più chiara nei giovani: di solito è azzurra con macchie gialle, quasi beige.

In passato, la pesca di questo esemplare è stata davvero eccessiva: era molto ricercato poiché le sue carni e le sue labbra costituiscono piatti molto prelibati. La cattura del pesce napoleone avveniva sia con le normali tecniche di pesca, sia con l’uso di enormi reti che molto spesso provocavano grandi danni alla barriera corallina. Nei giorni nostri, la pesca del pesce napoleone è stata dichiarata illegale: è considerato un animale in via di estinzione ed è sito in zone protette della barriera corallina.

Distribuzione e Habitat

Il pesce napoleone è particolarmente diffuso nelle acque del Mar Rosso e in quelle dell’oceano Pacifico, nei pressi della Micronesia. Trattandosi di un pesce tropicale, predilige zone calde e non riuscirebbe mai a vivere in acque fredde come quelle dell’oceano Atlantico e del Mar Mediterraneo. E’ possibile avvistarlo nelle vicinanze della barriera corallina, a non più di 70 m di profondità.

Abitudini e Alimentazione

Si tratta di un esemplare non molto socievole: ama vivere da solo, e si avvicina ai membri della sua stessa specie esclusivamente durante il periodo di riproduzione. Il pesce napoleone ha un’indole tranquilla, ama vivere nella stessa area per tutta la vita, spostandosi solo quando la caccia e l’accoppiamento lo esigono.

Va alla ricerca di cibo soprattutto durante le ore del giorno, e di notte ama riposarsi nascosto tra le rocce o tra i coralli della barriera corallina. Pur trattandosi di un pesce piuttosto solitario, non è ostile o sospettoso nei confronti dell’uomo: molti sub hanno il piacere di nuotare in sua compagnia.

La sua dieta è caratterizzata principalmente da pesci di piccola taglia, da crostacei, da piccoli invertebrati e molluschi; curiosamente, il pesce napoleone è in grado di nutrirsi persino di specie velenose, senza subire danno alcuno. Si tratta, infatti, di uno dei pochissimi predatori naturali di animali marini parecchio velenosi quali i pesci scatola, le stelle marine del genere acanthaster, e le Aplysie. Risucchia un gran numero di prede mediante le grosse labbra.