Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Mar09182018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il ratto gigante malgascio

ratto gigante malgascio

L’hypogeomys antimena, comunemente denominato ratto gigante malgascio ratto gigante del Madagascar, è un roditore appartenente alla famiglia dei Nesomyidae che vive nel Madagascar occidentale. Si tratta di una specie in via di estinzione a causa della perdita di habitat, del suo ciclo di riproduzione lento e dalla competizione con il ratto comune che ha invaso il suo piccolo territorio. Attualmente questa è l'unica specie esistente del genere Hypogeomys.

Noto localmente come votsotsa o votsovotsa, ha lunghe orecchie simili a quelle dei conigli e delle grandi zampe posteriori. Sia i maschi che le femmine raggiungono le dimensioni solite di un coniglio pesando circa 1 - 1,5 chilogrammi per 30 - 35 centimetri di lunghezza con la coda di circa 20 - 25 centimetri. Questi roditori hanno un pelo grossolano che varia dal grigio-bruno al rossastro con una parte più scura intorno alla testa e una parte che scema nel bianco sul ventre.

Il ratto gigante del Madagascar risulta simile al coniglio anche per il suo comportamento, infatti salta anziché correre. Grazie alle potenti zampe posteriori, può saltare anche 90 centimetri, fatto per cui è stato anche nominato ratto gigante saltatore.  

L’hypogeomys antimena vive per lo più in gruppi familiari composti da un maschio, una femmina e dai cuccioli partoriti negli ultimi 2 o 3 anni. Il maschio raggiunge la maturità sessuale entro 1 anno, ma non si accoppia fino ai 2 anni, mentre la femmina raggiunge la maturità sessuale a 2 anni. Una coppia di ratti giganti resterà insieme fino alla morte di uno dei due, in tal caso le femmine tendono a rimanere nella tana finché non vengono conquistate da un nuovo maschio mentre i maschi di solito aspettano una nuova compagna o si uniscono a una femmina vedova.

Le femmine danno alla luce un unico cucciolo dopo una gestazione di 102-138 giorni. I piccoli sono allevati da entrambi i genitori rimanendo nella tana per le prime 4-6 settimane. I giovani maschi rimangono con il nucleo familiare per un anno prima di raggiungere la maturità sessuale mentre le femmine restano con i genitori per un anno in più. I maschi sono estremamente protettivi nei confronti dei loro cuccioli e sono noti per l’esporsi al pericolo pur di difendere la prole. 

 

Ci sono scarse informazioni sulla durata della vita media di un ratto gigante del Madagascar ma si stima che abbia una vita relativamente lunga a causa delle molte cure parentali e del lungo tempo di maturazione. Si suppone che questa specie di roditori vivano per circa 13 anni mediamente.

Questo ratto gigante scava un sistema di tane che può possedere anche sei ingressi che vengono tenuti bloccati con fogliame e sporcizia per scoraggiare i predatori (come il boa e il fossa). Questi roditori sono animali prevalentemente notturni e si nutrono primariamente di frutta, germogli e corteccia tenera che afferrano grazie alle zampe anteriori.

La specie popola una ristretta area del Madagascar di circa 200 chilometri quadrati e il loro numero ha una bassa densità al punto che sembra essere raramente avvistato. Si contano all’incirca 11.000 esemplari viventi e per tale motivo quella del ratto gigante malgascio viene considerata una specie a rischio di estinzione. Dal momento che la specie non sembra tollerare la presenza umana risulta fondamentale che le restanti aree di habitat incontaminato vengano protette prima che sia troppo tardi. L'impatto dei predatori introdotti dall’uomo sulla popolazione di questi roditori deve essere analizzato e saranno messi in atto dei sistemi di controllo in caso di necessità.