Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Lun10152018

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il tucano

Tucano

Il Ramphastos toco, chiamato tucano toco o semplicemente tucano, è un uccello appartenente alla famiglia Ramphastidae che popola le regioni neotropicali di Argentina, Perù, Guyana Francese, Bolivia, Paraguay, Suriname e Brasile.

I tucani sono frugivori e il loro habitat varia a seconda della disponibilità di frutti di stagione. Si spostano al fine di soddisfare le loro esigenze alimentari ma vivono principalmente in pianura anche se possono sopravvivere anche ad altitudini oltre i 1500 metri.

Il tucano toco è la specie può grande esistente di ramfastidi e posseggono il becco più imponente rispetto alle dimensioni del corpo se paragonato a tutti gli uccelli esistenti. Il becco è di colore giallo-arancio con un segno nero sulla punta. Il becco è un ventesimo della massa totale dell’animale e può essere anche un terzo della sua intera lunghezza. Questi uccelli possono pesare tra i 600 e i 760 grammi per un lunghezza media di 60 centimetri. Questa specie possiede le iridi che sembrano di colore blu ma in realtà è uno strato di pelle che circonda l’occhio a sua volta attorniato da un cerchio arancione. Il dimorfismo sessuale è presente in questa specie, gli adulti maschi sono più grandi delle femmine e gli esemplari giovani possono essere distinti dagli adulti per il loro colorito più spento.

I toco tucani sono uccelli sociali e vivono in branchi di circa sei membri. Anche se i colori del loro becco li lascia mimetizzarsi efficacemente tra le foglie degli alberi, i loro vocalizzi sono molto rumorosi e annientano le loro capacità mimetiche.

Sono animali che si muovono spesso a seconda della disponibilità di frutti nell’ambiente ed essendo frugivori mangiano principalmente frutta nutrendosi anche di insetti e uova di altri uccelli. Il grande becco consente a questi uccelli di raggiungere le cavità degli alberi e i frutti presenti sui rami. Questi uccelli non utilizzano la lingua per masticare ma tirano il capo all’insù e ingoiano i pezzi di frutta.

Anche se le caratteristiche colorate dei tucani toco forniscono un adeguato camuffamento nella volta della foresta, vengono ugualmente predati da giaguari, serpenti e coati.

La grandezza del becco e la sua pesantezza spesso vengono utilizzati come metro di giudizio nella scelta del partner. Il becco inoltre viene anche utilizzato per raccogliere la frutta che viene portata al compagno nel rituale di accoppiamento. I tucani sono monogami e si riproducono in primavera e ad ogni accoppiamento depongono da 2 a 4 uova. I piccoli nascono nudi e con gli occhi chiusi che verranno aperti dalle 6 alle 8 settimane più tardi. A circa 2 mesi di vita i piccoli cominciano a sviluppare il becco caratteristico della specie diventando poi sessualmente maturi entro i 3 o 4 anni di vita. Entrambi i genitori, a turno, covano le uova nelle cavità degli alberi in cui è situato il nido.

Questi uccelli, in natura, vivono mediamente 20 anni, con una longevità di 26 anni in massima ma possono vivere anche meno di 20 anni, soprattutto in cattività. Quando una quantità tossica di ferro si accumula nel fegato dei tucani, a causa della dieta ad alto contenuto di ferro che molti di questi tucani in cattività seguono, si può verificare una malattia che può risultare letale.