Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab11182017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il varano dalla coda corta

Varano Brevicauda

Il varano dalla coda corta (Varanus brevicauda), altrimenti detto varano pigmeo, è un rettile appartenente alla famiglia dei Varanidae e al genere Varanus che popola le regioni aride dell'Australia occidentale.

L'habitat preferito da questo varano è costituito da zone aride ricche di spinifex, vegetazione perenne che forma a densi ciuffi fino a raggiungere diversi metri di diametro. Il varano dalla coda corta è la specie più piccola di varani esistente, raggiungendo una lunghezza massima di 25 centimetri per circa 8 - 10 grammi di peso. I piccoli di varano brevicauda sono lunghi solo 1 – 2 centimetri e pesano al massimo 2 grammi.

Questi varani, come tutte le altre specie della stessa famiglia, posseggono un lungo collo e degli arti ben sviluppati con 5 dita, munite di forti artigli, per ogni zampa. Il colore del corpo è solitamente verde militare o marrone con macchie di colore più chiaro lungo il tronco. La coda di questi varani risulta larga e poco spinosa e possiede una lunghezza inferiore rispetto a quella che misura la parte strutturale del corpo (dalla testa al tronco). Non esistono caratteristiche di dimorfismo sessuale e quindi risulta difficile stabilire il sesso di un varano dalla coda corta solo osservandolo.

La femmina scava una tana in cui depositare le sue uova (da 1 a 4) che si schiudono entro 70 - 100 giorni a seconda della temperatura di incubazione. I piccoli sono precoci e crescono rapidamente raggiungendo la maturità e la lunghezza degli adulti entro il primo anno ad anno e mezzo di vita.

Come la maggior parte dei varani, il varano dalla coda corta è un animale solitario che evita il contatto con altri varani, specialmente quelli che sono più grandi e potrebbe essere dei predatori per lui. Poiché sono molto piccoli e vivono in tane chiuse non è raro trovarne in numero maggiore rispetto ad altri varani in una zona ristretta.

Nonostante sembri molto comune viene avvistato raramente in natura a causa del suo stile di vita riservato ed è raro che venga mantenuto in cattività. Il varano dalla coda corta è un animale principalmente diurno e possiede i sensi della vista e dell’udito molto sviluppati ma ottiene la gran parte delle informazioni sensoriali attraverso l’organo di Jacobson. 

Durante i periodi di accoppiamento i maschi si impegnano in vari combattimenti per ottenere il diritto di copulare con le femmine; poggiandosi sulla coda e sugli altri posteriori lottano fino alla sconfitta del rivale.

Il varano dalla coda corta è un carnivoro e utilizza la lunga lingua biforcuta per raccogliere segnali chimici lasciati dalle prede nell’aria. La loro dieta è composta principalmente di insetti, altri artropodi, lucertole più piccole e carogne. Questo varano è in grado di mangiare anche prede di grandi dimensioni perché utilizza una tecnica particolare di ingestione. I varani dalla coda corta sono infatti in grado di dislocare la mandibola per ingoiare le preda più grandi della loro stessa testa.

La minaccia principale per la sopravvivenza del varano dalla coda corta è dovuta alla predazione da parte di animali più grandi, anche altri esemplari della stessa famiglia possono nutrirsi di loro.