Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Lun12182017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Il varano del Nilo

Varano Del Nilo

Il varanus niloticus, detto comunemente varano del Nilo, leguaan d'acqua o leguaan di fiume, è un grande rettile della famiglia varanidae che si trova in quasi tutta l'Africa subsahariana. Questa specie non è presente nelle regioni adire del nord e del sud-ovest dell’Africa ma è molto prospera in Egitto lungo le rive del Nilo.

Il varano del Nilo si è adeguato a un gran numero di habitat: boschi, savana, foreste a macchia, zone dove sono presenti cespugli sempreverdi, paludi. Questi varani sono grandi amanti dell’acqua e si ritrovano spesso vicino laghi, fiumi o paludi.

I varani del Nilo sono adatti sia alla vita terrestre che acquatica e sono, inoltre, abili arrampicatori e nuotatori. Questi rettili sono conosciuti per la loro consuetudine di crogiolarsi al sole e di fuggine in buchi o termitai in caso di pericolo. Questi animali costruiscono delle tane in zone sabbiose e vi si rintanano per riposare e in caso di pericolo. Sono animali solitari, esclusi i periodi di accoppiamento, e nelle zone più fredde dell’Africa possono ibernarsi nelle loro tane.

I varani del Nilo sono le lucertole più grandi di tutta l’Africa e possono raggiungere i 2,4 metri. I cuccioli sono di circa 30 centimetri per 26 grammi ma gli esemplari adulti hanno una massa fisica prominente e potente. Questi rettili sono muniti di potenti artigli che li facilitano nell’arrampicarsi sugli alberi. La conformazione del cranio e dei denti aiuta questi animali nel consumare prede dal guscio duro.

La loro pelle è ricoperta di squame di colore bruno o verdastro con macchie più scure o giallastre e strisce sulla schiena e il capo giallo-verdi. La superficie ventrale del loro corpo è giallastra con bande nere e i cuccioli sono neri con la testa delineata da strisce gialle e nere. Le narici sono alquanto vicine agli occhi e la loro coda e compressa lateralmente con una doppia cresta dentata che la percorre dorsalmente.

Questi rettili sono dei predatori fulminei e frequentemente utilizzano le potenti mascelle e gli artigli per uccidere le prede. Mangiano una gran varietà di animali: rane, rospi (anche quelli velenosi del genere Breviceps), roditori, pesci, lucertole, piccole tartarughe, uccelli e loro uova, coleotteri, ortotteri, granchi, bruchi, ragni, millepiedi, lombrichi e lumache. Sono anche conosciuti per la loro abilità nel rubare le uova dai nidi di coccodrillo.

I varani del Nilo sono una specie i cui esemplari si accoppiano promiscuamente. I maschi possono combattere tra loro in violenti incontri, presumibilmente a causa della competizione per le opportunità di accoppiamento. L'accoppiamento e la deposizione delle uova seguono, solitamente, la stagione delle piogge periodo in cui le gonadi di questi animali si sviluppano e si gonfiano.

In seguito alle piogge di primavera (da agosto a settembre), la femmina scava una buca nel terreno o in un termitaio attivo e depone da 20 a 60 uova. La deposizione delle uova può richiedere da 2 a 3 giorni. Una volta deposte le uova in un termitaio, le termiti provvederanno a riparare il buco e le uova si svilupperanno all'interno per poi schiudersi. I piccoli potranno nutrirsi ampiamente delle termiti una volta che saranno nati. Le uova possono richiedere fino a 1 anno per schiudersi e i cuccioli per abbandonare il termitaio dovranno attendere che la madre li liberi o la stagione delle piogge.

Fin da subito i piccoli varani del Nilo sono indipendenti e si sviluppano per circa 30 mesi avendo una aspettativa di vita che varia da 10 a 20 anni.