Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab08192017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L’alimentazione del cucciolo non è una passeggiata

alimentazione-cucciolo

Dopo la vaccinazione, l'alimentazione è il secondo pilastro che permette a un cucciolo di trasformarsi in un cane adulto sano e perfettamente equilibrato.

È la dieta che si deve adattare alle sue esigenze e non il contrario: sbagliare qualcosa nel primo periodo della sua vita potrebbe compromettere lo sviluppo dei suoi tessuti articolari in formazione in modo irreparabile.

Non c'è da spaventarsi, però: l'arco temporale in cui agire è breve perché il cucciolo, dal punto di vista nutrizionale, cresce a ritmi rapidissimi: raddoppia il peso che aveva alla nascita in otto giorni e cresce ben dodici volte più velocemente di un bambino. Il suo fabbisogno energetico – composto da fabbisogno di mantenimento e fabbisogno di accrescimento – in questa fase è altissimo: due o tre volte superiore a quello di un soggetto adulto di pari peso.

Questi fabbisogni dipendono comunque dalle differenti razze di appartenenza e alle conseguenti differenze di taglia e rapidità di crescita. La prima distinzione da compiere è quella tra cuccioli di taglia grossa e cuccioli di taglia piccola o media. Per i primi si deve operare in termini di "restrizione o moderazione alimentare" per evitare che il loro ritmo di accrescimento non sia troppo spinto. Un cucciolo di taglia grande, che in futuro peserà dai 40 ai60 kg, non dovrebbe crescere più di250 grammial giorno. Un cucciolo di taglia media (20-35 kg), invece, non più di100 grammial giorno.

Nonostante il fabbisogno energetico elevato, la loro capacità di ingestione è ancora ridotta perché l'apparato gastroenterico è in corso di sviluppo.

Per questo, bisogna fare molto caso alle componenti degli alimenti che si scelgono per loro.