Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Gio12142017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L'anguilla elettrica o gimnoto

anguilla elettrica

L'electrophorus electricus, conosciuto comunemente, anche se erroneamente, con il nome di gimnoto, è un pesce d'acqua dolce che è presenea nelle aree del Sud America settentrionale.

Questi pesci vivono per lo più nelle acque dolci del Rio delle Amazzoni e del fiume Orinoco oltre che nelle acque dei vari bacini presenti nell'America del Sud. È frequente comunque rinvenirli nelle pianure alluvionali, nelle paludi, nei piccoli torrenti, nei fiumi e delle pianure costiere. Spesso vivono nei fondali fangosi in acque calme o stagnanti.

Noto anche come "anguilla elettrica", nonostante il nome questo grosso pesce dulcacquicolo del Sud America non è una vera anguilla, ma un membro gigante dell'ordine dei pesci coltello (i gymnotidae), caratterizzato da un corpo anguiforme (al massimo della crescita, può avere una larghezza simile alla coscia di un uomo). È dotato di una pinna continua, che corre lungo tutta la lunghezza del ventre, mentre è privo di quelle dorsali. La coda, priva di pinne, si conclude con una punta affilata. Il gimnoto ha una vista scarsa e trova la strada utilizzando deboli scariche elettriche. Grazie a muscoli modificati (organi elettrici) posti lungo il corpo, è in grado di produrre anche scariche improvvise fino a 600 volt, letali non solo per gli altri pesci ma, potenzialmente, anche per l'uomo.

Questo pesce, essendo il più grande gymnotidae esistente, può raggiungere una lunghezza di 2,5 metri e pesare fino a 20 chilogrammi. Questo pesce osseo, dalla forma allungata e fusiforme, possiede un corpo privo di scaglie dal colore grigio scuro che presenta una coloritura giallo, arancione sul ventre.
Questo pesce d'acqua dolce è dotato di un organo addetto alla respirazione molto vascolarizzato presente nella cavità orale ed essendo un pesce aerobico, ad intervalli regolari di circa 10 minuti è obbligato a riemergere dalle acque per poter respirare.
L'anguilla elettrica si nutre tanto di pesci quanto di piccoli mammiferi ed è solito cacciare la preda cogliendola di sorpresa per poi stordirla con le scariche elettriche che riesce ad emettere.
I gimnoti appena nati, non essendo ancora in grado di predare, si nutrono principalmente di piccoli invertebrati acquatici o uova di insetto.

Questi pesci ossei sono conosciuti per il loro comportamento insolito di allevamento. Nella stagione secca, il gimnoto maschio costruisce il nido con la sua saliva nella quale la femmina deporrà poi le uova. Fino a 3000 uova si schiudono in un solo nido e nel genere maschile sono presenti gli esemplari più piccoli rispetto alle femmine che risultano più grandi.
Le anguille elettriche portano con sé una cattiva reputazione da prima che i coloni europei le scoprissero, gli indigeni si rifiutavano di pescarle per la loro pericolosità e la difficoltà nel manipolarla date le sue capacità elettriche.

Gli abitanti del Brasile si riferiscono a questo animale col nome di paraquê o anche "il manda a dormire" poiché i gimnoti sono stati causa di innumerevoli, presunte, morti dovute alla loro unica capacità di uccidere senza lasciare alcun segno. A differenza dei Piranha, dei caimani, dei pesci gatto e delle razze che quando attaccano l'uomo lasciano dei segni visibili e riconoscibili, i gimnoti non lasciano alcun tipo di segno o lesione; la morte è indotta in una manciata di secondi e il gimnoto velocemente si dilegua senza lasciar presumere il suo attacco.