Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Ven09222017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L'antilope capriolo

Antilope Capriolo

Il Pelea capreolus, conosciuto anche come antilope capriolo, Vaal Rhebok o Vaalribbok, è un mammifero ungulato appartenente alla famiglia dei Bovidi e al genere Pelea che vive in tutto il Sud Africa, nelle aree montane.

Queste antilopi sono maggiormente numerose nei pascoli sopra i 1.000 metri di altitudine sopra il livello del mare, soprattutto nei periodi delle piogge, mentre scendono verso valle durante la stagione secca. L’antilope capriolo vive, in particolare, tra le rocce e le creste intricate dei fianchi delle montagne e degli altipiani, ma quanto si sente protetta, si avventura anche in valli erbose.

Il vall rhebok raggiunge, in media, 1,15 - 1,25 metri di lunghezza per 20 - 30 chilogrammi di peso. È un’antilope ricoperta di peli lanosi che la fanno sembrare una capra (animale per il quale spesso è stata scambiata). La parte dorsale del corpo è di un grigio brunastro mentre la faccia e le gambe sono giallastre e il ventre (insieme alla coda) sono bianchi. Questa antilope possiede lunghe orecchie erette, il muso è stretto e la bocca è molto piccola. Le corna sono presenti solo nei maschi e sono solo leggermente piegate in avanti (possono raggiungere i 25 centimetri di lunghezza).

Il vaalribbok è un animale attivo durante il giorno e tende a riposare all'ombra durante le ore più calde della giornata. Questa antilope forma due tipi di gruppi sociali: il primo consiste di molte femmine e un maschio dominante (da 8 a 30 esemplari per gruppo); l'altro gruppo sociale è costituito da maschi soli che cercano di unirsi in gruppo alle femmine. Durante il periodo di accoppiamento, le lotte tra i maschi dominanti e quelli soli sono frequenti e non è raro, per dei concorrenti, essere uccisi.

I maschi sono molto aggressivi e, spesso, durante il periodo degli amori, uccidono i rivali per mantenere la supremazia sui loro harem di femmine. L'accoppiamento avviene nel mese di aprile, quando i maschi combattono per le femmine. Le nascite avvengono in novembre e dicembre, nelle prime ore calde della stagione delle piogge. Per ogni parto nasce un solo piccolo che viene, solitamente, nascosto dalla madre per i primi mesi della sua vita.

La maturità sessuale viene raggiunta da questi animali entro i 21 mesi di vita, periodo entro il quale abbandonano il gruppo andando alla ricerca del proprio territorio.

Questi animali sono molto guardinghi e si nutrono in gruppo mentre una sentinella fa attenzione che non vi siano pericoli. Quando la sentinella avvista un pericolo emette un suono per allarmare tutto il gruppo e metterlo in fuga. Le antilopi capriolo mangiano soprattutto erbe e foglie nutrendosi in particolare di Dicotiledoni in grandi quantità.

Il rhebok ha un andamento a scatti, ciò lo rende una preda difficile da catturare. Inoltre, questo animale è un abile scalatore e ottimo saltatore, il ché rende ancora più complessa la caccia da parte di leoni, leopardi, iene, pitoni e sciacalli.

Il metodo di alimentazione in gruppo con una sentinella sempre in allerta favorisce la sopravvivenza di questi animali che possono raggiungere, in natura, anche 10 anni.