Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom10222017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L'atele di Geoffroy

Atele Di Geoffroy

L’Ateles geoffroyi, comunemente detto atele di Geoffroy o atele centroamericano, è un mammifero primate appartenente alla famiglia Atelidae che vive sulle caste del Messico e nella zona a ovest della Colombia.

Questi primati vivono nelle foreste, anche di montagna, preferendo quelle pluviali.

Questi atelidi sono lunghi, dalla testa al sedere, dai 30 ai 63 centimetri. La coda di questi primati è lunga dai 63 agli 84 centimetri e anche gli arti sono molto lunghi come la coda. Il peso medio di un esemplare di atele di Geoffroy è circa 7 chilogrammi. La testa di queste scimmie centroamericane è piccola e la loro pelliccia può variare dal nero, al marrone, al rossastro mentre il volto è spesso contrassegnato da una maschera scura di pelle con una zona non pigmentata soprattutto intorno agli occhi e al muso. Le braccia e i piedi degli ateli di Geoffroy sono scuri mentre il ventre è più chiaro e può essere bianco, marrone chiaro o rossastro. Le femmine di questa specie di atelidi sembrano possedere un pene in quanto il loro clitoride è allungato e somiglia molto all’organo riproduttivo maschile.

Questa specie di primati è caratterizzata dalla mancanza del pollice opponibile nelle mani anteriori. Tale mancanza è il prezzo da pagare per una maggiore funzionalità nella vita sugli alberi. Le zampe anteriori, quindi, posseggono solo quattro dita mentre quelle posteriori ne hanno cinque.

Gli ateli di Geoffroy  sono animali sociali e formano gruppi di circa trenta individui che possono incrementarsi di numero arrivando a comprendere anche 100 esemplari. I gruppi sono suddivisi in famiglie e si riuniscono per l’alimentazione, raramente durante l’anno si spostano in grandi gruppi.

Queste scimmie vivono principalmente nella parte superiore della chioma degli alberi e si alimentano durante il giorno. Tendono a nutrirsi principalmente la mattina presto e riposano il resto della giornata. Questi ateli sono tra i primati più agili e spesso vengono avvistati appesi ai rami degli alberi grazie alla presa di un singolo arto o della coda che funziona come un quinto arto. Queste scimmie camminano in maniera molto agile lungo i rami e sono in grado di utilizzare la coda per afferrare il cibo e muoversi sugli alberi.

Quando questi animali si sentono minacciati saltano sui rami, li agitano e lanciano rametti. Quando sono separati gli uni dagli altri emettono un richiamo flebile e intermittente con l’intenzione di comunicare.

Questi atelidi mangiano la frutta matura che è presente nel loro ambiente, meno frequentemente si nutrono di fiori, noci, semi, insetti, aracnidi e uova. 

L’Ateles geoffroyi non sembra avere una stagione riproduttiva regolare durante l’anno. Le femmine hanno un ciclo estrale di circa 24-27 giorni e l’accoppiamento è limitato a un periodo di circa 2 o 3 giorni. La gestazione per questi primati dura dai 226 ai 232 giorni e solitamente nasce un solo cucciolo per ogni parto. L’ovulazione viene inibita durante l’allattamento e le nascite si verificano ogni 2 o 4 anni. I maschi diventano sessualmente maturi entro i cinque anni di vita, mentre le femmine entro i quattro anni.

L’esemplare dell’atele di Geoffroy che ha vissuto più allungo in cattività, ha vissuto per circa 33 anni.