Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab08192017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L'oca gazza

Oca Gazza

L’Anseranas semipalmata, conosciuta come oca gazza, è un uccello appartenente alla famiglia Anseranatidae che vive solo in Australia e nella vicina isola della Nuova Guinea, soprattutto nelle zone costiere del Pacifico.

 

La maggior parte delle oche gazza si trovano nelle praterie umide e nelle paludi lungo la costa, raramente questi animali si inoltrano nell'entroterra abbandonando le zone costeriere.

Le oche gazze sono uccelli che hanno la testa nera, come il collo, la coda e le ali. Il resto del corpo di questi animali è bianco mentre i piedi sono arancioni come le gambe. Questi uccelli hanno i piedi solo parzialmente palmati e la loro testa è munita di una specie di rigonfiamento. I giovani mancano di questo rigonfiamento e le aree del corpo che dovrebbero essere di colore bianco  sono più grigiastre. Le femmine sono leggermente più piccole rispetto ai maschi ma in ogni caso gli esemplari di oche gazza pesano in media tra i 2 e i 3 chilogrammi con una lunghezza complessiva compresa tra i 70 e i 90 centimetri. Questi uccelli hanno un’apertura alare di circa 1,5 metri.

Queste oche sono animali sociali, che vivono in branchi che si spostano insieme durante la migrazione dalle aree umide alle aree secche a dispetto della stagione. Sono animali in grado di nuotare e guardare le paludi e le zone umide che abitano e solitamente vivono in gruppi di tre esemplari composti da un maschio e due femmine. Le oche gazze possono appollaiarsi in zone boschive e il loro richiamo è molto simile al suono di un clacson.

Questi uccelli mangiano principalmente semi, bulbi ed erba. Inoltre, mangiano grandi quantità di riso selvatico. Queste oche si nutrono in grandi stormi rumorosi e i genitori aiutano i loro pulcini a mangiare chinando l’erba alta intorno al nido dando spazio ai piccoli in modo che i pulcini possono mangiare i semi. Anche se sono principalmente erbivori, ingeriscono occasionali piccoli invertebrati. Durante la stagione secca, le  oche gazza devono fare affidamento sulle radici e i bulbi come fonte primaria di cibo. Durante la stagione delle piogge, possono nutrirsi di erba.

Questi anseranatidi a volte si riproducono in coppia ma di solito allevano i piccoli e si accoppiano in gruppi di tre esemplari. Ogni gruppo è composto di tre esemplari: da un maschio e due femmine imparentate tra loro. Questi uccelli si accoppiano stagionalmente ma non sono disponibili informazioni in merito ai rituali di corteggiamento.

Ad ogni accoppiamento le femmine depongono, mediamente, da 3 a 8 uova alla fine della stagione delle piogge (tra febbraio e giugno). Le uova vengono deposte nelle pianure alluvionali e vengono incubate per un periodo compresa tra 24 e 35 giorni. Sia il maschio che le due rispettive femmine del gruppo si occupano della cova delle uova e della cura dei piccoli che vengono accuditi fino alla successiva stagione delle piogge. I piccoli nascono di un peso di circa 105 grammi e raggiungono la maturità entro i 2 anni di vita.

Le uova e i piccoli sono spesso predati da uccelli rapaci, dingo, serpenti e altri piccoli predatori terrestri mentre le oche gazza adulte sono raramente soggette a predazione, anche se vengono cacciate dagli esseri umani.

Le oche gazza possono vivere fino e oltre i 32 anni in natura.