Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Gio12142017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

L'oncilla

Oncilla

L’oncilla, scientificamente chiamato Leopardus tigrinus (anche noto come piccolo gatto maculato, tigrillo, cunaguaro e gatto tigre), è un mammifero di piccole dimensioni appartenente alla famiglia dei felidi e popola le foreste pluviali e tropicali del centro e sud America.

L’oncilla ha un mantello color ocra maculato da rosette nere ed è un animale che predilige la vita notturna, cacciando perlopiù roditori e uccelli. Il tigrillo rassomiglia molto al margay e all’ocelot, ma risulta più piccolo: a confronto dei suoi parenti, è munito di una corporatura esile e di un muso stretto; ha una lunghezza che varia tra i 38 e i 59 centimetri, con 20-42 centimetri di sola coda, e pesa tra 1,5 e 3 chilogrammi. 

La pelliccia di questo felide è spessa e morbida ed il suo colorito varia dal marrone chiaro al color ocra scuro, con numerose rosette scure su tutto il dorso e i fianchi. La parte ventrale della pelliccia è più pallida rispetto al resto del corpo e si tinge di macchie scure, mentre la coda è costituita di bande scure ad anelli. La colorazione di questo animale gli permette di mimetizzarsi alla luce del sole nel sottobosco delle foreste tropicali, habitat nel quale è solito cacciare e nutrirsi.

Nonostante il tigrillo sia un animale prevalentemente terrestre, risulta un abile arrampicatore. Essendo un carnivoro si nutre principalmente di piccoli mammiferi, lucertole, uccelli, uova, invertebrati e rane. Non di rado questo felide si nutre anche di frutti o erba e, nonostante abbia abitudini principalmente notturne, può cacciare durante il giorno se le sue prede principali risultano diurne. 

L’estro delle femmine di oncilla dura da 3 a 9 giorni, ma mano a mano che crescono i cicli di calore divengono sempre più brevi. Le cucciolate di questi felidi contano solitamente un solo cucciolo, ma sono stati riportati casi di parti trigemellari, anche se rari. La gravidanza di questi animali dura tra i 74 e i 76 giorni ed i cuccioli aprono gli occhi solo dopo 8/17 giorni dalla nascita. Nonostante per la maggior parte dei felidi siano gli incisivi a spuntare per primi, per i gatti tigre i denti spuntano tutti insieme dopo 21 giorni dalla nascita e i cuccioli cominciano a cibarsi di materiale solido entro i 56 giorni di vita, per essere poi completamente svezzati verso i 3 mesi. 

Gli oncilla raggiungono la maturità sessuale intorno ai 2 anni, 2 anni e mezzo, e hanno un'aspettativa di vita di circa 11 anni in libertà, che può aumentare in cattività. Sono riportati casi, infatti, in cui un gatto tigre in cattività abbia raggiunto i 17 anni di vita. Esistono alcuni esemplari di oncilla che vivono in cattività nei parchi del Nord America, dell’Europa e dell’America del Sud, ma quando vivono in questo stato i tigrilli tendono ad avere un maggior tasso di mortalità nelle cucciolate. 

La sopravvivenza di questi felidi è messa in grave pericolo dalla presenza dell’uomo, che oltre a fare dell’oncilla una preda per la sua pelle ha invaso i suoi territori deforestandoli o utilizzandoli per le piantagioni, riducendo così il suo habitat naturale.