Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Mar09262017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

La Desmana moschata

desmana moschata

La Desmana moschata, anche detta Desman russo, è un mammifero insettivoro appartenente alla famiglia delle talpe che vive nella zona che si estende dall'Europa orientale all'Asia centrale.

La desmana moschata è la sola specie di talpidae appartenente al genere Desmana dell'ordine Soricomorpha. Nonostante la desmana moschata appartenga alla famiglia delle talpe, assomiglia molto ai toporagni d'acqua appartenenti, invece, alla categoria dei roditori.

Questo piccolo mammifero, semiacquatico, può raggiungere una lunghezza di 18, 21 centimetri senza tener conto della coda che, da sola, conta 17, 21 centimetri. Il desman russo, solitamente, raggiunge un peso di 450, 520 grammi e grazie alla sua stazza è considerata, all'attualità dei fatti, la talpa più grande esistente.

Questo insettivoro possiede un sottopelo fitto e soffice che risulta, poi, coperto da lunghi peli ispidi. Il mantello è di un colore bruno sia sul capo che sul dorso, mentre si tinge di grigio cenere sul ventre.
La coda, lunga quanto il corpo, è schiacciata lateralmente e viene usata come pagaia e timone quando l'insettivoro è in acqua; altro adattamento all'ambiente acquatico riscontrabile in questo animale sono gli arti posteriori che hanno le dita interamente unite da una membrana per facilitare i movimenti durante il nuoto.

Come la gran parte degli insettivori, il desman possiede orecchie piccole e piccoli occhi ma tali caratteristiche sono state comunque compensate grazie ad altre doti.

Di notte, infatti, il desman russo usa il lungo muso sensibile per scovare le prede fra i sassi e la melma nel letto dei fiumi; essendo cieco non può far altro che orientarsi nell'ambiente grazie alla percezione della gran parte dei segnali sensoriali attraverso gli organi tattili di Eimer che sono posti, per l'appunto, sulla punta del lungo muso bilobato.

A differenza degli altri insettivori, i desman vivono per lo più in gruppi e dividono con gli altri loro simili la tana scavata nelle sponde del fiume.
La desmana moschata ha un tempo di gestazione di 40, 50 giorni che portano la femmina al parto di 3, 5 cuccioli che vengono svezzati entro le 4 settimane dalla nascita.
Lo status attuale di questa specie è vulnerabile in quanto, essendo stata preda di caccia per l'uomo per diversi secoli, il numero di esemplari in natura si è andato sempre più riducendo.

Attualmente il desman è un animale protetto ed è stato fatto sì che venisse inserito nei programmi di reintroduzione in natura.

Tuttavia, questo animale, che si nutre di insetti acquatici, rane, gamberi e altri animali d'acqua dolce, è ancora a rischio a causa della diminuzione dell'habitat in cui esso vive in seguito a disboscamenti, deviazioni dei corsi d'acqua e all'inquinamento agricolo.

Nonostante i provvedimenti attuati per la protezione di questo insettivoro i livelli di popolazione in ambiente naturale continuano a decrementare in maniera non proprio rassicurante; ciò che può rasserenare è che, in alcune regioni della russa, il numero di esemplari della desmana moschata siano, contro ogni pronostico, in aumento.