Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Lun12182017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

La nasica

Nasica

La nasalis larvatus, comunemente conosciuta come nasica, è un primate appartenente alla famiglia delle Cercopithecidae e al genere Nasalis di cui è unica esponente. Questa scimmia popola l’area dell’Asia sud-orientale ed è conosciuta come Bekantan in malese.

Questa specie di primate occupa un habitat molto ristretto in prossimità di acque interne, delle foreste pluviali dei bassopiani, delle paludi di mangrovie e lungo le coste dell’isola del Borneo.

È una delle specie più grande di scimmia che popolino l’Asia: i maschi hanno una lunghezza corporea compresa tra i 66 e i 76 centimetri pesando tra i 16 e i 23 chilogrammi (con un peso massimo di 30 chilogrammi), mentre la lunghezza delle femmine si stima tra i 53 e i 62 centimetri con un peso compreso tra i 7 e i 12 chilogrammi (con un peso massimo di 15 chilogrammi). Altra caratteristica di dimorfismo sessuale è il grande nasco a proboscide che nel maschio può raggiungere anche i 10 centimetri di lunghezza arrivando a superare il limite della bocca, mentre nelle femmine risulta più piccolo.

La Nasica possiede una pelliccia lunga di varia colorazione: sul dorso sarà di colore arancione brillante, bruno-rossastro, bruno-giallastro o rosso mattone, il sottopelo sarà di colore grigio chiaro, giallastro o grigiastro arancione. La faccia di questo primate è di color rosa-arancio, sul petto e sul ventre i peli sono di color giallo-rossiccio chiaro e nella regione sacrale è presente una chiazza di peli bianco-grigiastra. Le braccia sono di color rosso-giallastri mentre le gambe grigio-cenere, come la coda. La Nasica possiede una gorgiera molto vistosa di color giallo-chiaro mentre le mani (che sono nude( sono di un color grigio-nero come le callosità ischiatiche e lo scroto.

Alla nascita il piccolo ha la faccia bluastra, la pelliccia nera e il naso piccolo, è col passare del tempo che il colore del pelo e il naso si modificano. Nelle femmine il naso, nella crescita, si sviluppa molto meno che nei maschi, ma resterà comunque più grande rispetto a quello di altre specie di primati simili.

La nasica vive generalmente in gruppi composti da un maschio adulto, alcune femmine e i cuccioli ma possono esistere gruppi composti da soli maschi e essere rinvenuti esemplari solitari. I gruppi non hanno una territorialità ferrea e possono unirsi in branchi maggiormente numerosi per viaggiare durante il giorno. Può succedere che i maschi nati in un gruppo non lo lascino anche per 7 o 8 anni, come può capitare che una femmina adulta abbandoni il branco natale per unirsi a uno nuovo.

Le femmine diventano attive sessualmente all’età di 5 anni e l’accoppiamento ha luogo per lo più tra febbraio e novembre mentre le nascite avvengono tra marzo e maggio dopo una gestazione di 166 - 200 giorni. Le femmine tendono a partorire durante la notte o al mattino presto e mangiano la placenta del loro piccoli. I cuccioli vengono svezzati a 7 mesi e possono essere accuditi dagli altri membri del gruppo fintantoché il maschio dominante sia in vita; in caso il maschio muoia i cuccioli del gruppo sono a rischio poiché un nuovo maschio potrebbe ucciderli. La vita media di una nasica in cattività è di circa 20 anni per entrambi i sessi con picchi di 23 anni.