Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom10222017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

La stenella striata

StenellaStriata

La stenella striata, nome scientifico stenella coeruleoalba, è un mammifero marino appartenente alla famiglia Delphinidae.

La stenella striata raggiunge una lunghezza di 2,5 m per un peso di 160 kg, circa; il nome deriva dalle numerose striature scure presenti sul corpo snello e precisamente sui fianchi, dalle orecchie all’ano. Il dorso si presenta di colore grigio, mentre i fianchi e il ventre sono bianchi.

Il rostro, formato dall'allungamento di mascella e mandibola, è lungo e sottile; sulla sommità del capo vi è il classico sfiatatoio, mosso da muscolatura volontaria, di cui l’animale si serve per espirare l’aria. Possiede 50 denti, corti e conici, del diametro di circa 3 mm e lievemente ricurvi.

La pinna dorsale è curvata e piccola e si trova circa a metà del corpo, mentre quelle pettorali si mostrano più sottili; la pinna caudale è divisa in due lobi da una membrana abbastanza evidente. La pinna dorsale e quella caudale sono prive di ossa e costituite da tessuto connettivo.

Distribuzione e Habitat

La stenella striata è diffusa in tutti i mari tropicali e temperati del mondo, dall'oceano Atlantico, al Pacifico, all'oceano Indiano e sembrerebbe essere il delfino più diffuso nel Mar Mediterraneo.

Vivono in acque profonde, della temperatura variabile dai 10 ai 26 °C. Non sono rare le migrazioni: alcuni esemplari seguono le correnti calde oceaniche; nei mesi autunnali si trovano vicino alla costa, mentre in inverno si muovono più a sud.

Abitudini e Alimentazione

Si tratta di un animale gregario, che ama vivere in gruppi chiami scuole, che variano da pochi individui a migliaia: nella maggioranza dei casi, il gruppo è costituito da 25-500 membri, organizzato per età, sesso o stato sociale. E’ un animale particolarmente vivace: ama mostrare la propria agilità con spettacolari salti fuori dall’acqua, che arrivano anche a 7 metri, e cavalcare le onde create dalla prua di una nave.

Sono stati identificati 8 tipi di salto: salto completo (full leap); mezzo salto (half leap) salto verticale (vertical leap); ensemble; spanciata (belly flop); surfing; avvitamento (forward roll); avvitamento in superficie (surface roll). La stenella striata sembra essere più attiva di notte.

Emette dei suoni di frequenza compresa tra i 50 e i 150 kHz, utilizzati per l'ecolocalizzazione e la caccia, ma spesso producono anche dei fischi, di frequenza più bassa, circa 20 kHz, utilizzati per la comunicazione e uditi anche a distanze molto elevate.

Si nutre principalmente di cefalopodi, di crostacei e pesci, di acciughe, tonni, merluzzi; per la caccia, si spinge anche a 700 m di profondità.

Riproduzione

La stagione riproduttiva coincide con l’inverno e l'inizio dell'estate nel nord-ovest del Pacifico, con l’autunno nel Mediterraneo; i maschi raggiungono la maturità sessuale tra i 7 ed i 15 anni, le femmine tra i 5 ed i 13.

La gestazione dura circa 12-13 mesi, in seguito ai quali la stenella striata dà alla luce un piccolo di 10 kg, allattato per 16-18 mesi. Dopo lo svezzamento, i cuccioli restano con la madre per altri 2 o 3 anni, per poi unirsi a gruppi formati da esemplari giovani.