Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Sab09232017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Le malattie della pogona vitticeps

pogona-malattia

La pogona vitticeps non è immune alle malattie: è importante riconoscere subito i sintomi. E’ opportuna una giusta osservazione quotidiana, così da individuare all’istante un qualsiasi comportamento strano nell’animale.

Molteplici sono le patologie che possono colpire la pogona vitticeps, prima tra tutte la costipazione intestinale: questa si verifica a causa di una massa nell'intestino che l'animale non è in grado di eliminare. Tra le cause vi è l’ ingestione del substrato, depositi di grasso in esemplari obesi, ingestione di verdura appassita, o anche assenza di acqua. Nello sforzo di defecare, la pogona può avere un prolasso della cloaca. L’unica cosa da fare è portarla dal veterinario per evitare che muoia nel giro di poche ore.

La disecdisi, invece, riguarda l'incapacità di completare correttamente la muta a causa della temperatura e dell’ umidità: sul corpo dell’animale restano attaccati brandelli di pelle vecchia. La soluzione sta nell’effettuare dei bagni emollienti in acqua tiepida e camomilla.

La perdita di peso, riluttanza a mangiare e diarrea sono sintomi di una gastroenterite data principalmente dalla presenza di parassiti interni. E’ indispensabile rivolgersi al veterinario che darà le adeguate cure.

Ancora, la pogona può essere colpita dalla malattia osseo metabolica, causata da un’alimentazione scorretta. Questa comporta tremori muscolari, fratture spontanee delle articolazioni, paralisi e inarcamento della mandibola inferiore con conseguenza difficoltà a nutrirsi.

La distocia è un'ostruzione che compare solo nelle femmine gravide dal momento che è causata proprio dalle uova, le quali possono risultare troppe o possono aver assunto una forma anomala. In genere questa malattia comporta la morte dell’animale, per cui si consiglia di portare l’esemplare dal veterinario per una radiografia nel caso in cui abbia già superato da un po' il tempo di deposizione.

Freddo o sbalzi di temperature possono provocare un’infiammazione ai polmoni, che implica muco all'interno della bocca, l' ansimare per riprendere fiato dopo aver mangiato. E’ importante ricordare che la temperatura adatta per questi animali è tra i 28° e i 45°C.

La pogona è spesso colpita da parassiti esterni come gli acari, piccoli aracnidi di colore bruno-rossastro che ne succhiano il sangue. Gli esemplari punti presentano dei segni rossicci su tutto il corpo, e in genere tendono a trascorrere molto tempo in acqua così da lasciar annegare i parassiti. Tra i rimedi, vi è l'invermectina, diluita in acqua allo 0,001%, in due trattamenti distanziati 15 giorni l’uno dall'altro e applicandola sia sull'animale che sul terrario.

Quasi tutti gli esemplari di pogona vitticeps hanno dei vermi all'interno del loro sistema intestinale che dovrebbero essere tenuti sotto controllo. E’ facile accorgersi che l’animale ne soffre dal momento che inizia a perdere peso pur continuando a mangiare regolarmente.

E’ assolutamente necessario rivolgersi al veterinario dopo l’acquisto dell’animale, nel caso in cui vi sia debolezza, dimagrimento, inattività,  colorazioni anomale, macchie, colore permanentemente scuro, deformità della mandibola e della testa, o anche della colonna e degli arti, ancora modificazioni della postura, della rima labiale, se si riscontrano rumori respiratori, respirazione a bocca aperta, problemi oculari, ritenzione dell'occhiale, occhi chiusi o alterati o sintomi neurologici quali movimenti anomali, tremori, barcollamento, rotolamento.