Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Gio12142017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Lo jararaca verde

Jararaca Verde

La Bothriopsis bilineata, comunemente chiamato jararaca verde, è un rettile appartenente alla famiglia Viperidae che vive nelle regioni neotropicali del America del Sud. Popola in particolare le regioni amazzoniche di Bolivia, Colombia, Ecuador, Perù e Brasile. Altre regioni densamente popolate comprendono le foreste equatoriali del Venezuela, Guyana, Guyana Francese e Suriname.

Questi serpente spesso si appostano sui rami degli alberi ad oltre 1 metro da terra e vivono in foreste umide frequentemente in prossimità di corsi d’acqua.

Questi viperidi hanno un corpo elegante che termina in una coda prensile, possono raggiungere lunghezze di 125 centimetri e solitamente le femmine sono più lunghe rispetto ai maschi (anche di 20 centimetri). In entrambi i sessi, la testa è tipicamente verde con macchie nere, ma a volte può essere verde con macchie marrone chiaro o rosso con i margini neri. L'iride degli occhi è verde o giallo chiaro e la pupilla è verticale ed ellittica. La lingua è rosa-grigio con le punte grigio scuro.

La colorazione del corpo di un jararaca verde è verde chiaro con macchie nere, rosse o marrone chiaro sul dorso. Una linea di color giallo crema delimita i margini laterali del ventre e corre per tutta la lunghezza del serpente. La porzione distale della coda è rosa delineata da una fascia gialla. Sono stati segnalati individui con una punta della coda bianco-giallo.

Lo jararaca verde è un serpente notturno e trascorre gran parte della giornata nel fitto fogliame o alla base delle palme, generalmente ad un metro o più dal suolo. Questo serpente utilizza la sua coda prensile per aggrapparsi ad alberi e arbusti. Per risparmiare energia, questo viperide tende a nascondere nelle zone d'ombra e si muove molto poco durante il giorno.

Lo jararaca verde è un predatore da agguato e riesce a stabilire la presenza e i movimenti della preda grazie a dei recettori di calore posizionati ai lati del capo. A volte usano la coda come esca per attirare le prede che sono principalmente rane, ma anche piccoli uccelli e piccoli mammiferi, tra cui topi e conigli.

Durante i periodi di accoppiamento i maschi lottano tra di loro per accoppiarsi con le femmine e mettono in atto la così detta danza delle vipere. I maschi tengono parte del corpo eretto e li avvolgono l’uno all’altro nel tentativo di costringere l’altro esemplare a desistere a terra. Gli attacchi tra i maschi possono durare ore finché uno dei due non prevale.

La Bothriopsis bilineata è ovovivipara, il che significa che le uova si sviluppano internamente, con la madre che dà alla luce i piccoli vivi. Dopo l’amplesso le femmine di jararaca verde conservano lo sperma fino al momento ottimale per inseminare le uova. Una volta che le uova sono state fecondate, la madre porta gli embrioni dentro di sé fino a quando le uova non sono pronte per la schiusa, che si verifica internamente.

Per ogni parto possono nascere da 6 a 16 cuccioli che hanno una lunghezza di circa 20/25 centimetri per 10 grammi di peso medi. I piccoli sono già in grado di cacciare da soli e la madre resta con loro solo per una settimana.

Non esiste una reale stima della vita media per questi serpenti ma è idea comune che vivano per circa 10/15 anni.