Animali

Il più grande portale italiano dedicato agli animali domestici

iconaAccedi
Sei un nuovo utente? Registrati

Dom08202017

Last updateSab, 31 Ott 2015 6pm

Un cavallo muore al Palio di Asti e la notizia viene tenuta nascosta

Un cavallo muore al Palio di Asti e la notizia viene tenuta nascosta

Al Palio di Asti, in seguito a un incidente che l’ha lasciato azzoppato, un purosangue è stato soppresso e la notizia è stata tenuta segreta per giorni mentendo alla stampa e agli animalisti.

L’incidente è avvenuto il 20 settembre quando al Palio di Asti, Doctor Cini, un cavallo del rione San Secondo montato da Dino Pes, ha avuto un incidente e si è azzoppato.

I veterinari decidono che non sia possibile operarlo e alle 22 dello stesso giorno, dopo aver anestetizzato il cavallo, lo abbattono.

Sembra una storia come tante altre tristi storie che purtroppo occorrono nel corso di questi eventi dai tratti disumani ma la storia cambia quando la morte di Doctor Cini viene tenuta segreta da tutta la città.

Dichiarazioni fasulle sulla sorte del povero purosangue. Maurizio Bertolino, rettore di San Secondo, dichiara che la situazione del cavallo è stabile e che bisogna solo attendere. Il presidente della commissione veterinaria del Palio, Fulvio Brusa, ha confermato l’intervento.

La responsabile dei cavalli all’interno della LAV s’impegna a scovare la verità con telefonate e comunicati.

Doctor Cini è il quattordicesimo cavallo morto al Palio d’Asti, dal 2013 quando un cavallo si ruppe la spina dorsale.

Paolo Raviola, ex Capitano del Palio, sostiene che questi incidenti possano avvenire e che i cavalli nei pali non camminino in modo più innaturale di quanto avvenga nel corso del salto ad ostacoli. Agli astigiani piacciono i cavalli e non vogliono che queste manifestazioni si chiudano per le proteste degli animalisti.

La morte di un cavallo è tenuta nascosta perché gli uomini pensano al proprio divertimento al discapito dell’esistenza di animali sfruttati e maltrattati, ai quali è negata la dignità di una vita e di una morte a loro dovuta.