Cavalli e cinema: La corsa di Virginia

virginiaIn quanti modi si può esorcizzare la morte e la perdita di una persona cara? In realtà non esiste un modo giusto, ognuno reagisce come può e a volte c’è bisogno del supporto di qualcun altro o di qualcosa che ci spinga ad andare avanti.

E’ questo che vuole trasmettere il film “La corsa di Virginia”, pellicola del 2002 girato in Canada che vede come protagonista una ragazzina di quattordici anni di nome Virginia Lofton.

Virginia vive con la sorella Caroline e con il padre Ford, un giorno la famiglia deve affrontare la morte della madre in un incidente equestre, non sarà facile per loro accettarne la scomparsa, ognuno reagirà in modo diverso e spesso non riusciranno a capirsi.

Virginia trova conforto nel prendersi cura dei puledri, dedicherà così il suo tempo libero a loro impegnandosi e donandogli tutto il suo amore, nel ricordo della madre.

Saranno proprio i cavalli a ricompattare la famiglia.

Una pellicola poco conosciuta che riesce a commuovere, a far riflettere sul senso della morte e della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *