Male della luna
 
Notifiche
Cancella tutti

Male della luna

12 Post
4 Utenti
0 Likes
7,588 Visualizzazioni
Post: 17
Autore della discussione
(@santhana)
Active Member
Registrato: 12 anni fa

Ciao Ragazzi... ha quancuno di voi è già successo che il proprio cavallo abbia contratto il "male della luna nell'occhio? Mi hanno detto che ad oggi non è possibile prevenire questa malattia, avete dei consigli per curarla...grazie

Rispondi
11 risposte
Alfredo Giarracuni
Post: 271
(@alfredo-giarracuni)
Reputable Member
Registrato: 12 anni fa

Sono curioso, non ho mai sentito questa malattia, mi sai spiegare cosa è? Cosa colpisce? Come viene? Ecc...

Rispondi
Sei
Post: 151
 Sei
(@sei)
Estimable Member
Registrato: 12 anni fa

è una malattia che colpisce l'occhio, credo una specie di cataratta e il cavallo perde parte della visuale. Sull'occhio si vede una luna o una mezzaluna bianca. per curarla non saprei, forse del collirio, ma credo che purtroppo sia irreversibile. Ma non ti preoccupare, se è un occhio solo il cavallo può lavorare tranquillo. Il mio vecchio Sei era completamente cieco da un occhio fin dall'età di 2 anni e ha lavorato fino ai 23 con ottimi risultati!

Rispondi
Post: 17
Autore della discussione
(@santhana)
Active Member
Registrato: 12 anni fa

è possibile vedere cavalli che presentano un’opacità diffusa della cornea, il cosiddetto “mal della luna”, chiamato così sia perché l’occhio diventa traslucido e sembra una luna piena, ma anche perché la malattia ricorre a fasi alterne.In termine medico è chiamata oftalmia periodica o uveite ricorrente, si presenta inizialmente monolaterale (localizzata in un solo occhio) come una congiuntivite sierosa, con edema della congiuntiva e della cornea, forte lacrimazione, fotofobia (riluttanza a tenere gli occhi aperti alla luce del sole). L’animale è abbattuto, con febbre e riduzione dell’appetito. Gli attacchi successivi possono interessare entrambi gli occhi, sono più severi, imprevedibili e la risoluzione non è mai completa. Normalmente fra un attacco doloroso e l’altro gli occhi dei cavalli presentano una forte vascolarizzazione della cornea che determina l’opacamento, l’ispessimento dell’iride e infine lesioni retiniche.

LE CAUSE
La causa di questa malattia non è ancora del tutto accertata. Alcuni autori la mettono in relazione con la Leptospirosi e, infatti, si riscontrano sempre nel siero alti valori anticorpali; altri pensano a forme di microfilaria (Onchocerca cervicalis) infiltratasi a livello oculare e trasmessa dalle zanzare.Una volta diagnosticata l’oftalmite, dovrà essere curata mediante somministrazione di cortisonici sia per via generale sia locale.

Rispondi
Post: 17
Autore della discussione
(@santhana)
Active Member
Registrato: 12 anni fa

invio una foto...

Rispondi
Pagina 1 / 3
Condividi: