Notifiche
Cancella tutti

Tarlo.

20 Post
8 Utenti
0 Likes
14.6 K Visualizzazioni
Alfredo Giarracuni
Post: 271
Autore della discussione
(@alfredo-giarracuni)
Reputable Member
Registrato: 12 anni fa

x rinforzare l'unghia di solito si usa il catrame, e anche x renderla impermeabile

Mi sa proprio che non mi sono fatto comprendere, non intendo rendere il fettone duro e impermeabile, bensì intendo "disinfettare" il buco in cui si insidia questo maledetto Tarlo.

Rispondi
Post: 5
(@graygalaxy)
Active Member
Registrato: 12 anni fa

Per disinfettare il buco del tarlo puoi usare il comune betadine o qualsiasi tintura di iodio. L' importante è che il tuo maniscalco abbia pulito bene il tarlo stesso aprendo un bel buco, il tarlo vive in assenza di ossigeno e quindi già metterlo "all'aria" è già una cura. Per quanto riguarda la causa del tarlo è più complicato, ci sono molte teorie e non si è ancora capito bene come si trasmette. Sicuramente il maniscalco ma anche la lettiera come il truciolo è a rischio. Ed ovviamente usare x più cavalli lo stesso nettapiedi...

Rispondi
Alfredo Giarracuni
Post: 271
Autore della discussione
(@alfredo-giarracuni)
Reputable Member
Registrato: 12 anni fa

Per disinfettare il buco del tarlo puoi usare il comune betadine o qualsiasi tintura di iodio. L' importante è che il tuo maniscalco abbia pulito bene il tarlo stesso aprendo un bel buco, il tarlo vive in assenza di ossigeno e quindi già metterlo "all'aria" è già una cura. Per quanto riguarda la causa del tarlo è più complicato, ci sono molte teorie e non si è ancora capito bene come si trasmette. Sicuramente il maniscalco ma anche la lettiera come il truciolo è a rischio. Ed ovviamente usare x più cavalli lo stesso nettapiedi...

Purtroppo il maniscalco non mia lasciato il foro aperto bensì ha inserito il ferro normalmente sopra il buco, anche se prima di ferrarlo lo ha pulito bene, il solfato di rame perciò non va bene?

Rispondi
Post: 5
(@graygalaxy)
Active Member
Registrato: 12 anni fa

Ma secondo me il solfato di rame, quindi tipo liquido del villate o roba simile, non serve a molto. Indurisci e secchi lo zoccolo e basta. Anzi con il caldo e secco che c'è in giro in questo periodo non è una gran cosa.... Nella scuderia dove lavoro c'è stata una epidemia e nessuno ha usato solfato di rame, tutti tintura di iodio o un prodotto che mi sembra si chiami lotagen o nei casi gravissimi l'etere, tutta roba prescritta da veterinari....

Rispondi
Alfredo Giarracuni
Post: 271
Autore della discussione
(@alfredo-giarracuni)
Reputable Member
Registrato: 12 anni fa

Ma secondo me il solfato di rame, quindi tipo liquido del villate o roba simile, non serve a molto. Indurisci e secchi lo zoccolo e basta. Anzi con il caldo e secco che c'è in giro in questo periodo non è una gran cosa.... Nella scuderia dove lavoro c'è stata una epidemia e nessuno ha usato solfato di rame, tutti tintura di iodio o un prodotto che mi sembra si chiami lotagen o nei casi gravissimi l'etere, tutta roba prescritta da veterinari....

Purtroppo da me la Veterinaria non è potuta venire, anche perchè mi ha detto che non è una cosa allarmante (lo spero). Comunque sia, vi farò sapere non appena il Maniscalco dovrà riferrare il cavallo.

Rispondi
Pagina 3 / 4
Condividi: